Leadership al Femminile

Architettura Aziendale ha creato “Aspetto D: la potenza della leadership nelle Donne”. Aspetto D significa Dinamismo, Duttilità, Dedizione, Dote, Determinazione, Diritto, Durezza, Decisione, Desiderio, Dare forza, Dare da fare, Darsi da fare.
Ma D significa soprattutto Difficile: perché così è il ruolo delle donne in azienda. E’ la fatica di farsi ascoltare; è la frustrazione di vedere accordare quasi sempre la preferenza agli uomini nei processi di crescita professionale e aziendale; è la necessità di un maggiore impegno per dimostrare che le donne sono in grado di svolgere qualsiasi compito al pari degli uomini.

Aspetto D è quindi un vero e proprio Viaggio nella leadership al femminile, una nuova area di progetti formativi che vogliono definire e spiegare che cosa sia la Cultura della Leadership al Femminile, potenziandone il significato e i valori, e accogliendone i bisogni più sentiti, come quello di dare voce anche alle proprie emozioni.
Emozioni femminili, peculiari e imprescindibili che possono diventare un fattore di crescita per sé e per l’intero ambiente lavorativo. Negarle, disconoscerle comporta il risultato opposto: demotivazione, stress , rabbia e frustrazione che impediscono di lavorare con allegria e serenità.

Valorizzare le competenze delle donne significa attivare un Processo di Autonomia che Decontamina, che abbassa i livelli di stress, che permette una migliore conciliazione della vita privata con quella professionale. E Decontaminare la visione delle donne in azienda significa a sua volta potenziare, attraverso un circolo virtuoso, la loro leadership. Leadership non solo legata al ruolo professionale interpretato ma, soprattutto, alla potenza delle idee che le donne esprimono.

Il nostro viaggio nell’universo femminile prevede anche di sfruttare a proprio vantaggio il Fattore U: la convinzione maschile della debolezza del Fattore D allenta l’attenzione, la competitività e l’aggressività maschile.

Se le donne diventano consapevoli di questa dinamica possono finalmente arrivare Prime e Prima.

Il Viaggio di Alice : Le Favole delle Donne in Azienda
Le favole non dicono che i draghi esistono. Perché tutti lo sanno già. Le favole dicono che i draghi possono essere sconfitti. Gilbert Keith Chesterton
ETICA ED ESTETICA: riscoprire i Valori e la Bellezza Organizzativa attraverso i Miti

Create miti su voi stessi, anche gli dei hanno cominciato così.
Stanislaw J. Lec

Essere un capo donna
Io credo che se noi donne riuscissimo ad avere cinquecento sterline l'anno e una stanza propria; se avessimo l'abitudine alla libertà e il coraggio di scrivere o dire ciò che pensiamo; se guardassimo in faccia al fatto che non c'è un solo braccio al quale appoggiarsi, ma che dobbiamo fare la strada da sole, allora si presenterebbe l'opportunità. Virginia Woolf
Dea e Leadership
Come possono le dee e gli dei mitici di un passato aiutarci ad analizzare la nostra realtà odierna o a realizzare un futuro di parità? Esistono, nella lettura dei miti, modelli di personalità dalle forme svariate che parlano di ieri e di oggi: di sempre.